[retour à un affichage normal]

Accueil > Outils > Contrefaire le mort

Contrefaire le mort


"Madame s'en va revenir. Mettez-vous tout étendu dans cette chaise, et contrefaites le mort. [...] "
Le Malade imaginaire, III, 11

Le subterfuge de la feinte mort pour s'assurer des véritables sentiments de ses proches est mis en oeuvre dans

Le jeu de scène de la feinte mort est développé dans un lazzo italien qu'on retrouve, entre autres, dans le soggetto "Il Basilisco di Berganasso", source du Tartuffe, connu dans les versions suivantes :

  • le scenario "Il Basalisco del Barnagasso d'altro modo" du recueil napolitain (manuscrit de la fin du XVIIe siècle) (3)
  • le scenario "Il Basilisco" de la Vaticana (manuscrit non daté, rédigé aux alentours du milieu du XVIIe siècle) (4)


(1)

ZANOBI
Di grazia, proponetemi cosa che mi faccia chiarire del vero, perchè io non ho altro desiderio che intendere s'io sono ingannato o no.

PANDOLFO
Io voglio che in questo punto voi facciate finta d'esser morto e che al improvviso vi sia cascata la gocciola in su la strada e io chiamero i vostri di casa i quali, credendo esser voi veramente morto, non puo fare che, con le parole e con l'azioni, non diano qualche dimostrazione degli affetti loro e cosi potrete, con certa prova, assicurarvi di chi vi ha amato da vero o fintamente.
(III, 2 ; éd. S. Castelli)

(2)

Coviello [le vieil avare] intende il tutto di Cardellino e fatti lazzi, via tutti, appuntando di fingersi morto, che così conoscerà chi li vuol bene
[...]
Cardellino e Coviello fanno la scena appuntata del morto, Cardellino lo fa distendere in terra, in questo.

(3)

ATTO TERZO
[...]
Scena 9
Basalisco e detto
Basalisco lo discaccia, poi fanno il lazzo del morto e non morto.
("Gibaldone de' soggetti da recitarsi all'impronto alcunij proprij e gl'altri da diversi, raccolti di D. Anibale Sersale Conte di Casamarciano", Ms cote AA.XI.40, Biblioteca Nazionale, Napoli, s. d.)

(4)

ATTO TERZO
[...]
Scena terza
Basilisco, Spinetta e Pulcinella da morto

Sorte Basilisco, chiede a Spinetta cosa sia etc., ella gli dice la morte del padrone, chiede carità per sepellire il morto (lazzi di Pulcinella col moversi o parlare, in tempo che Basilisco né veda, né possa sentire), Basilisco entra e torna col bastone, etc. Lazzo di Pulcinella che subito ressuscita, e fugge per la scena.
(codice Vaticano Latino 10244, Biblioteca Vaticana, fol. 135)




Sommaire | Index | Accès rédacteurs